Vino Frizzante

< Torna indietro


Ha colore paglierino tenue con riflessi verdolini e delicato perlage ottenuto per fermentazione naturale a pressione moderata (2 atm. circa).
I profumi fruttati si ripetono al palato, fresco e abboccato.
Per il suo moderato contenuto alcolico è particolarmente indicato per la mescita e per piatti leggeri.

Uve da cui è prodotto

Glera (tradizionalmente chiamata Prosecco), con presenza di piccole quantità di Verdiso e Perera.

Collocazione geografica

Sulle pendici dei primi contrafforti dolomitici, nella parte nord della provincia di Treviso.

Periodo di vendemmia

Seconda metà di settembre.

Vinificazione

In bianco, cioè in assenza delle bucce alla temperatura controllata di 18°C.

Presa di spuma

Per lenta rifermentazione in grandi recipienti chiusi, a 12-14°C.

Temperatura di servizio

5-7°C, stappando la bottiglia al momento del consumo.

Residuo zuccherino

Circa 10 g/l.

Scheda tecnica Vino Frizzante (PDF)

Zona del Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.

Con la nascita dei nuovi disciplinari di produzione l’uva Prosecco prende il nome di Glera, mentre il termine Prosecco diventa nome dell’ampio territorio della nuova denominazione che si estende dal Friuli a gran parte del Veneto, comprendendo ben nove province: Trieste, Gorizia, Udine Pordenone, Treviso, Belluno, Venezia, Padova, Vicenza. All’interno di questo vasto territorio vi sono 20.000 ettari destinati alla produzione di Prosecco Doc.